Choose language "English" Choose language "German" Choose language "French" Choose language "Dutch" Choose language "Spanish" Choose language "Polish" Choose language "Italian" Choose language "Bulgarian"

La Guerra Fredda dello Stile

I pregiudizi si scontreranno in questa dura battaglia tra le sexy orientali e le bombe occidentali. Tacco a spillo contro scarpe da ginnastica, si incontrano sul ring.

Per lo meno sono stata avvisata. Il tacchettio discontinuo dei tuoi stivali dal tacco a spillo è un avvertimento di ciò che sta per arrivare, e i miei occhi non cadranno nella trappola. Fermati. So che dovrei diffidare pregiudizi e stereotipi. Political correctness è buona per alcuni, ma mi permette di giocare un po’ sull’antagonismo stilistico tra le donne dell’est e quelle dell’ovest europeo. Un tacchettio sospetto si aggira per le strade europee. Tu, mia carissima donna dell’Europa dell’est, hai sfilato felicemente sulle strade dell’Europa dell’ovest troppo a lungo ormai.

Qual’è il significato di una scarpa appuntita e altissima? Un lanciatore di giavellotto mi spaventerebbe meno. Le tue gambe magre e nude in quelle scarpe da caricatura sono la prova che nessuno da niente per niente. A chi gliene importa della pelliccia, che diavolo pensi di fare per la crisi energetica? Se non vuoi sembrare inadeguata per lo meno sii coerente. Minimalismo può essere interessante quando si tratta di arte ma quel pezzo di stoffa avvinghiato attorno al tuo sedere non può certo passare per una gonna. E spiegami il significato di una borsetta in cui entra solo la fodera stessa. Oh, ho dimenticato la scritta Prada sul davanti. Adori le firme costose, ammettilo, ti fanno sentire bene nel tuo mondo senza significato.

Tutto quello che hai sacrificato tra i piedi e il sedere, lo arrotoli attorno al busto! Leopardi, tigri, serpenti e altri animali, potresti proporti come lezione ambulante di zoologia avanzata! Tutta quell’abbondanza, è la biodiversità dell’industria tessile unita alla seta rosa e a lacci neri. Se esistesse un premio per l’esagerazione senza gusto, vinceresti tutte le categorie. La sezione dei vestiti è la tua, giù le mani. E non ho ancora neanche nominato quella tinta multicolorata in cui ti immergi tutte le mattine.

L’ultima volta che ho indossato tanti colori avevo cinque anni e giocavo agli indiani! Dovrei avere pena per te come per un albero di natale, deve essere un gran lavoro sopportare il peso di tutte quelle decorazioni. Dai un’occhiata al cielo. Vedi il sole? No? Che diavolo stai facendo quindi con quegli occhiali – specialmente con quelle lenti che potrebbero sembrare dei dischi volanti? Il tuo trucco crea un effetto talmente travolgente che un uragano scapperebbe a ripararsi. Non pensi che durante l’ultima delle tue visite settimanali al parrucchiere il tuo biondo sia diventato un po’ troppo appariscente?

Sei così inconsistente che devo chiudere gli occhi… momento ideale per pensare: perché tutta questa mascherata? Pensi davvero di poter calcolare il valore di una donna moltiplicando l’ampiezza delle sue caviglie per tazze di caffé? Siccome osi giudicare noi gallinelle dell’Europa Occidentale per il nostro non stile, cara mia, prova a fare un salto nelle nostre scarpe basse ma stilose e a guardarti allo specchio – se non lo stai già facendo. Lo stile non ha bisogno di cose superlative ma della dose adeguata. Non mi oppongo agli accessori alla moda fintando che mi facciano sentire comoda. Addosso voglio la mia di pelle, non quella di leopardo. Sono sexy senza la minigonna. Noi donne non abbiamo lottato a lungo e duramente per la nostra emancipazione per mandare tutto all’aria in un batter d’occhi. Può sembrare un clichè, ma la vera bellezza splende dentro.

La vera bellezza splende dentro – ti piacerebbe! Puo’ anche darsi che i valori siano tenuti in alta considerazione. Ma cos‘ è un bel prodotto senza un bel punto vendita? Conosci il modo di dire „Non esistono donne brutte, è solo una questione di mancanza di vino“? Guardando le europee occidentali mi sembra difficile credere che la Vodka possa risolvere la situazione. Dove guardi guardi, poche speranze all’orizzonte.

I problemi inziano con le scarpe: senza tacchi possono essere confortevoli, ma io penserei piuttosto di metterle alla mia lezione di aerobica. Il mio fratellino indossa jeans piu’ sexy e il mio yorkshire ha piu’ gioelli di te. Il tuo colore preferito é sbiadito (o scolorito) e le tue magliette sono semplicemente inguardabili. Avanti, ammettilo, ci sono collezioni che vanno oltre la t-shirt di cotone in tre diversi colori o i jeans a cinque tasche. Naturalmente, la tua povertà nella scelta delle marche viene solo peggiorata dalla tua generale avversione allo shopping.

La tua massima : povero per scelta o scelte povere? Non capisco quale sia il punto di una borsa gigante, che potrebbe facilmente passare per una busta della spesa. Stilisticamente, dimenticatelo! Sulla tua fronte c’e stampato “non ho bisogno di un taglio ordinato” . E non voglio sapere da quanto tempo i tuoi capelli devono vedere un fono. Perché non sfruttare i vantaggi della tecnologia? Lettini solari e palestre sono li’, pronti per essere usati. I tuoi stupidi comportamenti ascetici sono una scusa. Le tue guance stanno disperatamente gridando per un po’ di colore. E se le ciglia potessero scrivere una lista di desideri metterebbero MASCARA al primo posto, in grassetto. E che ne dici di quella cosa senza forma che tu ti ostini a chiamare giacca? I bambini di 12 anni non fanno i tuoi stessi errori di stile, e tu sei una donna adulta. A cosa stavi pensando? Hai forse dimenticato il significato della parola stile?

Stai correndo disperatamente alla ricerca della tua autenticità, ecco il perchè di quelle orribili scarpe. Mia cara, cerca di accettare che la tua personalità. Con tutto il rispetto, il tuo look è brutto e poco femminile. Sono sicura che lo stile non può sopravvivere ai tuoi attentati. Credi che la tua forza stia nell’essere naturale. Una donna deve voler mostrare quello che é. Sei così brava a parlare di emancipazione. E allora non permettere che questa ti porti via la tua femminilità. Usa le tue armi! Un po’ piu’ stretto e un po’ meno coperto, ok? Sexy, non unisex. Ammettilo, un libro alla fin fine viene pur giudicato dalla sua copertina.

Spese europee in vestiti e scarpe, percentuale complessiva del 2004

Grecia 10.1

Italia 8.2

Portogallo 7.6

Lettonia 6.9

Estonia e Austria 6.7

Autrici: Julia Fuhr, Marzena Lesinska

Foto: Ralph Pache

Traduzione: Alessandra d‘Angelo


contact | partners | press | © indigomagazine.eu 2007-2009 | programmed by Rüdiger Scheumann | hosted by mmvi