Choose language "English" Choose language "German" Choose language "French" Choose language "Dutch" Choose language "Spanish" Choose language "Polish" Choose language "Italian" Choose language "Bulgarian"

Il pettegolezzo

Tra castelli e formaggio, statue e statuti: Di qualcosa si dovrà pur parlare. Abbiamo raccolto le storie ancora calde... ma cosa si staranno dicendo?

Barcellona (Spagna): Secondo la proposta del 9 febbraio 2007 di Alberto Fernández, agli immigranti che “veramente rispettano la società, la città ed il paese in cui vivono” dovrebbe essere concesso un “certificato di buona condotta” e di “convivenza amichevole”. Fernández è il candidato del “Grupo Municipal Popular” al municipio di Barcellona.

Le risposte dei vari gruppi politici e delle associazioni degli immigranti in Catalogna non sono state molto ottimiste. Jordi Hereu, sindaco di Barcellona, ha parlato del pericolo che comporterebbe l’istituzione di tali certificati; egli li ritiene discriminatori “in base al paese d’origine, al colore della pelle, ed al background etnico” di una persona. Hereu ha che diritti e doveri “dovrebbero essere applicati in modo universale”, dal momento che “tali diritti e doveri valgono per ciascuno di noi”.

Atene (Grecia): I cittadini di Atene concordano pienamente su una questione: no alle università private. L’emendamento della Costituzione, che propone la riorganizzazione del settore amministrativo di Atene, sostituisce l’articolo che dichiara che tutti i centri di istruzione superiore “si trovano sotto la responsabilità dello Stato”. Tale emendamento rende attualmente possibile l’apertura delle università private. Gli studenti di sinistra sono scesi in strada, con i docenti, per mostrare il loro scontento. Gli scioperi continuano da settimane e, ben lungi dal perdere intensità, diventano via via più violenti. Uno dei maggiori scioperi ha avuto luogo il 23 febbraio 2007, quando oltre 25.000 studenti si sono dati appuntamento ad Atene; il risultato è stato un numero indefinito di feriti ed alcuni arresti eseguiti dalle squadre di sicurezza locali.

Londra (UK): Dormivano durante le lezioni di educazione sessuale. È questa la conclusione che si può trarre da un sondaggio condotto su 495 adulti britannici, emerso nel bollettino informativo dall’ Associazione britannica per le Questioni Familiari.

Le cifre sono piuttosto allarmanti: l’89% non sa che lo sperma può sopravvivere per sette giorni dentro il corpo di una donna; il 50% ha risposto alla domanda che chiedeva quando una donna è maggiormente fertile, dicendo, erroneamente, nel corso del ciclo mestruale; infine il 29% degli intervistati ha affermato che, saltare subito dopo un rapporto sessuale non protetto, può evitare la gravidanza.

Brasov (Romania): Ancora una volta scorre sangue nelle vene del celebre castello del conte Dracula in Transilvania. Questa volta tuttavia il motivo non è altro che il tentativo di vendere questa fortezza del XIV secolo; il castello appartiene alla famiglia degli Asburgo dallo scorso anno, in seguito a 50 anni di confisca da parte del regime comunista. I proprietari hanno richiesto 60 milioni di dollari. Il governo teme che il castello venga acquistato da una grande catena alberghiera o che sia trasformato in un parco tematico dedicato a Dracula.

San Pietroburgo (Russia): Il ministro degli interni russo si è sottratto alle accuse militari avanzate dall’Organizzazione per i Diritti Umani e alcune madri di soldati. Alcuni veterani avrebbero costretto i rispettivi soldati alla prostituzione, per trarne vantaggi finanziari. Uno dei casi più clamorosi fu quello di un 18enne picchiato e ferito in modo talmente grave, che gli vennero amputate le gambe ed i testicoli. Il portavoce dell’Organizzazione per i diritti umani ha confermato l’esistenza di un certo numero di clienti disposti a pagare per avere rapporti sessuali con i soldati Il governo sta attualmente svolgendo un‘indagine.

Merchlem (Belgio): Continuano le discussioni linguistiche in Belgio. Il sindaco di una cittadina nei dintorni di Bruxelles, ha vietato l’uso del francese nelle scuole. Secondo Eddie de Block, il sindaco preferisce che i bambini imparino il fiammingo come lingua principale. Secondo questa nuova normativa, tutti coloro che non parleranno fiammingo verranno segnalati ai professori. Il sindaco ha assicurato che verrà nominato un gruppo di aiuto per gli alunni che non parlano la lingua, e che tutti i genitori con problemi a comunicare in lingua fiamminga potranno contare sull’ausilio degli interpreti.

Amsterdam (Olanda): Nasr Joeman, membro del gruppo di contatto musulmano nei Paesi Bassi, ha parlato dell‘emigrazione dei musulmani in Spagna e Francia, in seguito alla discriminazione scaturita dell’11 settembre. Il problema maggiore è che le posizioni liberatesi sono destinate ad un clero più estremista del precedente. Si presume perfi no che alcuni di loro seguano la dottrina Wahhabi, prima sconosciuta nei Paesi Bassi. La situazione sta aggravando le tensioni esistenti tra i membri della comunità musulmana.

Tallin (Estonia): Il “Soldato di Bronzo” sta causando problemi alla politica estone. Toomas Hendrik Ilves, presidente dell’Estonia, ha recentemente respinto una legge assai controversa che prevede l’obbligo di rimuovere, entro un mese, la suddetta statua ubicata nel centro di Tallinn. Tale legge vieta qualsiasi monumento che esalti il regime sovietico. Per i cittadini di origine russa la decisone è una mancanza di rispetto: la statua rappresenta per loro il simbolo della liberazione dai nazisti, e non un monumento dell’occupazione sovietica. Il governo apporterà una modifi ca allo statuto, al fi ne di risolvere il problema.

Warsavia (polonia) e Bratislava (Slovacchia): La Polonia e la Slovacchia discutono di formaggio. L’Unione Europea ha deciso di concedere al formaggio polacco Oscypek un certificato di marchio registrato. Il ministro slovacco si è opposto, poiché secondo loro, questo tipo di formaggio è originariamente slovacco. Per dimostrare la differenza tra i due tipi di formaggio, i polacchi hanno dichiarato che il loro Oscypek è costituito per il 60% da latte di pecora mentre l’Ostiepok contiene per l’80% di latte vaccino. Pertanto questi due formaggi non possono essere considerati un unico tipo. L’Unione Europea ha condotto ricerche sui due formaggi, giungendo alla conclusione che l’unica soluzione era proporre ai due paesi di tentare di raggiungere un accordo amichevole fra di loro.

Ankara (turchia): Il governo di Ankara continua a negare l’esistenza della minoranza kurda nel paese, il che rappresenterà un grande ostacolo al momento di decidere se accogliere la prossima richiesta di adesione della Turchia nell’UE. Ripetutamente, casi che dimostrano amare tensioni risvegliano l’opinione pubblica, proprio come l’ultimo incidente. Il presidente del Partito Democratico turco, Ahmet Turk, ed il suo vice Aysel Tegluk, hanno trascorso un anno e mezzo in un carcere turco per aver distribuito volantini nella loro lingua. Secondo il giudice, tale episodio costituisce una violazione della legge del Partito, la quale vieta l’utilizzo di qualsiasi altra lingua al di fuori del turco.

Autrice: Carolina Pirola
Traduzione: Roberta Penna


contact | partners | press | © indigomagazine.eu 2007-2009 | programmed by Rüdiger Scheumann | hosted by mmvi